Data

Lug 11 2020 - Lug 12 2020
Expired!

Ora

09:00 - 18:00

Costo

€. 150 + €. 15 tessera associativa - per chi si iscrive entro il 30 maggio il costo è di €. 130 e la tessera associativa è in omaggio

Fisiologia delle Marcature
con Elisabetta Mariani

Lo stage “Fisiologia delle marcature” si pone come obiettivo di valutare e
analizzare le strutture posturali di marcatura canina attraverso una
conoscenza dei meccanismi fisiologici che stanno alla base della
comunicazione olfattiva e paraolfattiva.
Conosceremo insieme l’anatomia e le parti del cervello che sono coinvolte in questo tipo di comunicazione, e la differenza tra maschi e femmine nell’espressione di comportamenti marcatori.
Faremo una breve introduzione alle neuroscienze e alle
strutture di risposta allo stress.


Elisabetta Mariani vive tra Milano e la montagna delle prealpi lecchesi, si laurea in Biologia con indirizzo in biologia evolutiva nel 1998 a Milano.
Durante gli anni universitari si interessa al mondo dell’apprendimento sociale nei cani e decide di iscriversi al corso per educatori cinofili della scuola “Dogymclub” diretta da Gianluca Villa e Eleonora Mentaschi e successivamente al corso istruttori diplomandosi nel 1999.
Nel corso degli anni e degli studi post laurea frequenta il corso di perfezionamento in Genetica del Comportamento presso l’Università Statale di Milano e in quell’ambito si interessa alle scienze cognitive e alla zooantropologia e decide di ritornare “sui banchi” iscrivendosi ad un nuovo corso educatori presso la scuola SIUA diretta da Roberto Marchesini e successivamente ad un nuovo corso istruttori.
Partecipa al primo congresso sulle scienze etologiche del cane “ Canine Science Forum” a Budapest nel 2008 e successivamente a vari congressi portando posters e applicando per oral sessions.
All’attivo è autore e coautore di 23 pubblicazioni su riviste referate di cui una sulla rivista “Nature” nel 2009.
Lavora dapprima all’Istituto Neurologico “Carlo Besta” di Milano in qualità di ricercatore, poi presso l’Ospedale San Raffaele al DiBiT, Divisione di Biotecnologie, sempre come ricercatore.
Collabora con l’Università Vita Salute del polo scientifico San Raffaele, ed è docente della scuola SIUA dal 2012 fino ad oggi.